FINALE AMARA IN QUEL DI LIVEMMO
31/07/2012

Sabato 28 luglio ha avuto il suo epilogo l'edizione 2012 del torneo di Livemmo (frazione di Pertica Alta), che ha visto scontrarsi in finale due squadre davvero di spessore: da una parte i ragazzi sponsorizzati dalla "Pizzeria La Bussola" di Pertica Bassa, dall'altra i vestonesi del bar "Minigrillo".

 

Pubblico delle grandi occasioni al "Comunale", per uno scontro che si rivela fin dalle prime fasi agonisticamente acceso. Entrambe le squadre lottano infatti su ogni pallone, e nessuno degli uomini schierati in campo sembra disposto a "tirare indietro la gamba".


Passa in vantaggio dopo pochi minuti dal fischio d'inizio la squadra della vicina Pertica Bassa, guidata in panchina dal mister Massimo Laffranchi, grazie a un contrasto vinto caparbiamente da Giacomini che insacca di punta a mo' di calcetto.

 

La reazione degli avversari non si lascia attendere, e poco dopo agguantano il pareggio grazie a un gran destro da fuori area calciato dal loro centravanti. La squadra che difende i colori del "Dragone" della Polisportiva sembra accusare il colpo, e prima della fine del primo tempo vede gonfiarsi la propria rete ancora due volte, con l'incolpevole Laffranchi D. costretto a raccogliere la palla finita alle sue spalle.

 

Due gol che non ci volevano, questi, venuti anche a causa di una difesa apparsa nelle circostanze un po' troppo "molle". I ragazzi sembrano in confusione, e solo due prodezze del nostro portierone negano ancora la gioia del gol ai vestonesi: del resto, direte voi, il portiere è li apposta, ma quando si vola così....bè ragazzi, credetemi, quei palloni li ha praticamente tirati fuori dalla porta!

 

Ma ecco, come spesso accade nel calcio, che la partita si riapre proprio quando sembrava indirizzata su un unico binario. Punizione poco oltre la metà campo guadagnata da Bonera (giovane attaccante promettente "importato" da Lavenone), e Laffranchi A. estrae letteralmente il coniglio dal cilindro, mettendo il pallone ad insaccarsi nel sette girando sopra la barriera. Giù il cappello, gran gol e complimenti dal pubblico, che dimostra di apprezzare, e pure dagli avversari, glielo si legge in faccia. Si conclude così la prima frazione di gioco, col risultato di 3 a 2.


Parte il secondo tempo, e i nostri spingono forte rinvigoriti dalla rete messa a segno nel finale della prima frazione: da un lancio dalle retrovie, la difesa avversaria si lascia trovare impreparata, e Ghirardi (l'altro ragazzo d'importazione, made in Sabbio Chiese) viene atterrato in area quando si trova a tu per tu col portiere. Rigore sacrosanto che lo stesso Ghirardi calcia, angolato ma non troppo, così che l'estremo difensore riesce a parare ed addirittura a trattenere il pallone. Una brutta botta per i nostri, che infatti, ancora storditi dall'errore dal dischetto, subiscono un uno-due micidiale in contropiede, presi dalla troppa foga di rimediare al più presto.

 

La partita sembra chiusa, siamo 5 a 2, i mister effettuano i cambi a disposizione, con Laffranchi M. che si gioca tutte le sue carte: fuori Armanni per Muffolini D., e Giacomini per Muffolini S..

 

I neoentrati, complice anche la stanchezza degli avversari, sembrano dare linfa vitale alla sua squadra, che spinge convinta costringendo gli avversari a difendersi. Manca poco ormai, ma i nostri ci credono, e nel giro di qualche minuto insaccano due volte: prima con un capolavoro di Bonera, che stoppa di petto un pallone alto e, da almeno un paio di metri fuori dall'area di rigore, nonostante la marcatura fastidiosa del difensore, si inventa una rovesciata volante dritta sotto il sette, dove l'incolpevole portiere non può arrivare; poi con il secondo gol personale di Laffranchi A., che sfrutta nel migliore dei modi un rimpallo favorevole su azione di calcio d'angolo.


Ora manca veramente poco, il gol di svantaggio è soltanto uno, il pressing è asfissiante. L'arbitro, poco prima della fine, risparmia tra le polemiche il secondo giallo ad un giocatore vestonese che con un fallo tattico ferma una ripartenza interessante dei nostri. Il cartellino ci avrebbe consentito di giocare i minuti di recupero in superiorità numerica, magari anche di colpire gli avversari con il gol del pareggio.


Purtroppo, la rimonta si ferma ad un gol dall'obbiettivo, e il triplice fischio arriva sul risultato di 5 a 4, con i nostri ormai stabilmente da qualche minuto nella trequarti avversaria.

 

A fine partita, strette di mano e complimenti reciproci anche se la sconfitta brucia, visto che questi ragazzi si sono lasciati sfuggire già una finale quest'anno, quella del torneo di casa "Summer Weather".

 

Onore ai vinti ed ai vincitori, protagonisti di una finale al cardiopalma, degna del suo nome, come tutte le finali dovrebbero essere.

 

Alla prossima ragazzi, e che la fortuna giri dalla parte giusta, per una volta!

 

La formazione de "La Bussola di Pertica Bassa" : Laffranchi Dario; Laffranchi Andrea; Armanni Giovanni (Muffolini Damiano), Ghirardi Andrea, Giacomini Simone (Muffolini Stefano); Bonera Marco. Alenatore: Laffranchi Massimo

 



Damiano Muffolini


┬ęCopyright
Associazione Sportiva Dilettantistica Pertica Bassa
P. i.v.a.: 02401700980 info@perticabassa.com